Un'ottima destinazione per le vacanze di Natale

Nonostante un anno stravolto dal coronavirus, la Tour d'horizon fa il pienone e rimarrà al Museo dei Trasporti di Lucerna fino al 31 gennaio, prima di essere trasformata e riprendere il suo giro della Svizzera alla fine di aprile.

 

Oltre 30’000 visitatori, 5’000 partecipanti al sondaggio «Costruisci la tua Svizzera del futuro», più di 63’000 interazioni e quasi 260’000 visualizzazioni sui social network: le cifre registrate dalla Tour d’horizon della SSIC sono vertiginose, anche se quello della fine di ottobre 2020 è solo un bilancio intermedio. Infatti, l'epopea della Tour d'horizon continua: fino al 31 gennaio 2021 rimarrà aperta tutti i giorni al Museo dei Trasporti di Lucerna, compresi i giorni festivi. Si tratta di un’ottima destinazione soprattutto per le famiglie che, non avendo la possibilità di viaggiare più lontano a causa della pandemia, potranno godere non solo di un'esperienza ludica e arricchente nella torre, ma potranno anche contribuire alla costruzione della Svizzera del futuro, partecipando al grande sondaggio sulla Svizzera del 2040 mediante gli schermi tattili nella torre.

«La Svizzera è venuta da noi, mentre noi saremmo voluti andare da lei»

Benché le tappe del giro della Svizzera della Tour d'Horizon, iniziato nel gennaio 2020 alla Swissbau di Basilea, siano state sconvolte dalla pandemia, la torre è riuscita ad attirare e sedurre un vasto pubblico proveniente da tutta la Svizzera. «L'annullamento delle tappe in altre città svizzere quest'anno, così come le settimane in cui i musei sono stati chiusi durante il semi-confinamento di questa primavera - e quindi anche la torre che si era appena installata al Museo dei Trasporti di Lucerna - fanno sì che il numero di visitatori sia inferiore del previsto per il 2020. Tuttavia, nonostante la pandemia, o forse grazie a essa, durente le vacanze estive e autunnali c’è stato un enorme afflusso di persone provenienti dalla Svizzera romanda e dal Ticino alla torre, a Lucerna. «L'idea della torre è quella di raggiungere gli svizzeri, mentre sono piuttosto gli svizzeri a raggiungere lei», dice soddisfatto Thomas Guggisberg, responsabile del progetto che è stato lanciato per avviare il dialogo con la popolazione svizzera nell'ambito del 125° anniversario della SSIC nel 2022.

Un luogo d’incontro accogliente a disposizione dei membri e delle Sezioni della SSIC

Come piattaforma di scambio tra il nostro settore e la popolazione, la Tour d'horizon è a disposizione anche delle Sezioni e dei membri della SSIC, i quali possono utilizzarla per i propri eventi. «Finora, nove Sezioni e una quarantina di imprese hanno già organizzato aperitivi e altri eventi con i loro ospiti», sottolinea Thomas Guggisberg. Bisogna dire che il bar e le attrazioni offerte, come la pista di bob o la parete di arrampicata, sono molto attrattivi.

Ultime occasioni per partecipare al sondaggio

La Tour d'horizon rimarrà nel Museo dei Trasporti di Lucerna fino al 31 gennaio 2021. Per coloro che non hanno la possibilità di recarsi alla torre entro quella data, si può anche partecipare al sondaggio online «Costruisci la tua Svizzera del futuro» e quindi prendere parte automaticamente al concorso che potrebbe fare vincere un iPhone 11 Pro. Il sondaggio terminerà dopo il 31 gennaio e la SSIC comunicherà i risultati ai suoi membri, ma anche al pubblico, ai politici e ai media.

Ripresa del giro della Svizzera

In febbraio e in marzo la torre si trasformerà per offrire nuove sorprese e, alla fine di aprile, riprenderà il suo giro della Svizzera. Sempre che il coronavirus non si ripresenterà a sconvolgere i programmi, la torre farà una sosta alla fiera BEA di Berna, prima di dirigersi verso San Gallo, poi all'Ascona Jazz Festival e alla Fiera del Vallese in ottobre, con probabilmente una serie di tappe in altri luoghi della Svizzera da aggiungere strada facendo.

Autore: admin

Condividi questo articolo